Anche Verona ricorda Fabrizio De André